Origami, piegare la carta per divertimento

24 Octobre 2016 - Svaghi creativi
Origami, piegare la carta per divertimento

Questa arte che consiste nel piegare la carta, trova le sue origini in Cina, ma è ampiamente utilizzato dai giapponese. Dalla semplice gru, fino a realizzare forme più complesse, esistono infinite possibilità di figure in base alla bravura e alla fantasia dell’artista. Analizziamo questa arte autentica e divertiamoci a sviluppare qualcosa di creativo.

Che cosa sono gli Origami ?

Il termine Origami è composto dai termini giapponesi "oru" e "kami" che significano "piegare" e "carta". Come suggerisce la sua etimologia, è l'arte di piegare la carta. Si è tentati di pensare che sia un’arte giapponese, ma tuttavia è in Cina che è nata con la creazione della carta stessa. Frutto di una lunga tradizione, questa arte popolare permette di realizzare diverse forme piegando e ripiegamento un foglio tradizionalmente quadrato di carta, senza tagliare o incollare, né aggiungendo qualsiasi altro materiale. Bisogna avere molta pazienza, immaginazione, memoria, disciplina e destrezza.

Come fare degli Origami?

La base tradizionale per iniziare un Origami è un carta con un formato quadrato. Oggi, l'arte si è evoluta e troviamo vari altri formati, tra cui il rettangolo e tutti i poligoni regolari. La dimensione della forma finale desiderata dipende dalle dimensioni del foglio di carta. Più questo sarà grande, più la creazione finale lo sarà allo stesso modo. Diversi sono i modi di piegare la carta, formando spirali e forme ricurve. Per quanto riguarda la carta è il "Washi" giapponese, quello più tradizionalmente usato, ma qualsiasi carta andrà altrettanto bene.

Perché fare degli origami?

Originariamente gli Origami sono stati praticati principalmente per scopi decorativi, per abbellire i tavoli durante le cerimonie. Attualmente, è diventato un hobby per molte persone, ammirato da molti giovani di tutte le età. Secondo l'abilità e la fantasia dell’artista, quest’arte offre infinite possibilità di realizzare figure. Le realizzazioni tradizionali più note sono la gru, il granchio, l’elefante, i pesci e fiori di diversi tipi. Con un maggiore successo, troviamo navi, aerei, cigni e differenti forme geometriche

 

 

 

 

Informazioni sull'autore: Matteo Profili
Dalla mia adolescenza, ho sempre saputo fare felici le persone a me vicine con le mie idee specialmente nei fine settimana o anche durante i periodi di vacanze. Preferivo divertirmi invece di perdere il mio tempo. E di occasioni, non ne mancano. Adesso condivido questa passione per gli svaghi, di qualunque tipo, con tutti. Attraverso i miei articoli, attiro l’attenzione delle persone ad appezzare il mio aiuto e a far loro vivere la mia passione.
  • Condividere :
  • Reagire :

Pubblicate un commento

captcha

Scoprite anche

PARTNER DELLE VOSTRE VACANZE