I vantaggi di colorare e dipingere per i bambini

06 Février 2017 - Svaghi creativi
I vantaggi di colorare e dipingere per i bambini

Le attività di pittura sono essenziali per promuovere lo sviluppo sensoriale e motorio del bambino.



I benefici della pittura e la colorazione per i bambini piccoli

Grazie alla pittura e la colorazione, il bambino si rilassa, migliora la sua autostima ed esprime i suoi sentimenti. Queste attività artistiche monopolizzano il razionale e l'emotivo.

Dipingere e colorare migliorano anche la grafia del bambino, la sua coordinazione fisica, la sua concentrazione e il suo sviluppo psicomotorio. Un vero lavoro di motricità si apre al bambino che colora o dipinge per la prima volta. Impara i colori e le forme in un modo divertente e dalibero corso alla sua immaginazione.

Grazie alla pittura, il bambino esplora nuove alternative, scoprendo l'importanza di questa pratica. Non appena si sente in grado di tenere una matita, ama colorare, scarabocchiare e disegnare. Si tratta di un'attività che è sia economica, pratica e divertente. Infine, colorare aiutail bambino a sviluppare la precisione del movimento e la concentrazione.

Dal 18° mese, il bambino può dedicarsi alla pittura ad acqua servendosi di un pennello o un dito. Questo è il periodo in cui il bambino scopre possibili miscele ed esplora il suo senso del tatto. Infine, il bambino inizia a creare i colori e ama vedere il risultato delle miscele fatte.

Il colore e la pittura, infine, occupano i bambini in tutte le circostanze. Dipingendo o colorando, rimane tranquillo fino a quando il capolavoro sia completato. Inoltre, queste attività aiutano a gestire il movimento, controllare la direzione e realizzare un contorno grafico.

 

Alcuni consigli per incoraggiarlo a dipingere o colorare

Incoraggiare il bambino a colorare e/o dipingere è essenziale per contribuire al suo sviluppo. Dipingere o colorare sviluppa l'interesse del bambino per queste attività e rafforza i legami tra di voi. Bisogna incoraggiarlo a sviluppare il suo senso creativo, senza fare caso se combina o meno i colori giusti.

Ricorda anche di complimentarsi con lui ad ogni lavoro svolto. Ciò contribuirà a mantenere la fiducia in sé stesso e di sentersi più a suo agio per mostrare le sue creazioni. Metti a sua disposizione tutte le attrezzature necessarie, come ad esempio gouache, matite colorate, pennarelli o figurine.

È necessario fargli scegliere i colori, rispettare le sue fantasie e chiedere, alla fine della sua creazione, se ha disegnato o dipinto tutto quello che voleva. Se non gli piace la sua creazione, deve essere messo di fronte alla realtà e, soprattutto, consentirgli di esprimersi. Bisogna chiedergli, per esempio, cosa non gli piace nel suo disegno.

Così imparerà a fidarsi, a gestire la frustrazione e sviluppare la sua autostima. Inoltre, bisogna evitare di mostrargli di continuo come disegnare un oggetto, un albero o una casa. Questo limita la sua iniziativa.

Infine, dobbiamo accettare che annulli il suo lavoro. Fino a 4 anni, per esempio, il bambino gioca, disegna o dipinge per diletto. Tutto ciò che il bambino desidera a questa età è incollare e rimuovere, e poi incollare di nuovo, o fare e disfare.

Informazioni sull'autore: Angelo Marinero
Da diversi anni, leggo diversi soggetti su diversi temi su diversi blog. Tra questi blog, gli svaghi erano i miei preferiti. Quando ne scopro uno in particolare, mi vengono immediatamente delle idee in testa. Le mie ispirazioni, amo farle conoscere a tutti e d’altronde, è un grande piacere. Scrivo, gioco con le parole per essere un modello e perfino essere un buon riferimento per altri appassionati come me.
  • Condividere :
  • Reagire :

Pubblicate un commento

captcha

Scoprite anche

PARTNER DELLE VOSTRE VACANZE